Stress, come reagiscono uomini e donne

Facebooktwitterpinterestyoutubeinstagram

Stress, differenze tra donne e uomini

Ognuno di noi reagisce in modo differente allo stress, e non serve certo una ricerca scientifica per intuirlo. Ciò che però ci racconta la Northumbria University, dopo un’analisi che l’equipe specialistica della dott.ssa Louise Liddon ha condotto su circa 350 persone, è che tra uomini e donne si può tracciare una linea di demarcazione particolarmente netta e definita. Nei momenti di stress più difficili, i primi infatti ricorrono più spesso al sesso e alla pornografia come strumento di conforto, le seconde invece al cibo.

Che tipo di terapia preferiscono uomini e donne

Dallo studio sullo stress presentato alla conferenza annuale della British Psychological Society’s Division of Clinical Psychology in quel di Liverpool, è emersa poi un’altra interessante distinzione. Nel campione preso in esame, infatti, circa metà dei soggetti avevano ricevuto in passato una qualche forma di terapia psicologica: tra di essi, le donne hanno espresso preferenza maggiore per la psicoterapia dinamica (che analizza sentimenti e sugli eventi del passato), gli uomini invece per una terapia di gruppo in cui confrontarsi collettivamente e ricevere consigli circa le proprie preoccupazioni.

Non solo: gli uomini vogliono una soluzione rapida dalla terapia psicologica e dunque puntano alla risoluzione dei problemi o piuttosto si impegnano in attività che li distraggano del problema, mentre le donne sentono il bisogno di parlarne. Gli uomini tendono ad inibire l’emotività, le donne ad esprimerla.

Cosa stress di più gli uomini e cosa le donne

Anche da un altro studio presentato alla conferenza, condotto da John Barry dello University College London, e Katie Holloway, dell’Universita’ di Portsmouth e che ha coinvolto invece 20 specialisti, emergono delle differenze di genere. Per prima cosa gli uomini hanno bisogno della terapia maggiormente per questioni di lavoro, mentre le donne per quelle di cuore.

Da cosa dipendono le differenze?

“Si tratta di modalità che pur non essendo uguali hanno lo stesso obiettivo, cioè ottenere una soddisfazione rapida al disagio provocato da uno stress prolungato” spiega il Prof. Claudio Mencacci, intervistato da Repubblica. It Salute. Le molle messe in moto sono diverse: “Nella donna viene allertato il sistema metabolico perché quando è sotto stress c’è il blocco della glicogenesi e con lo stimolo alimentare si cerca di riattivarlo ma sappiamo che gli zuccheri possono creare una forte dipendenza.

Nell’uomo, invece, lo stress provoca liberazione di dopamina e quindi c’è la ricerca del piacere ma nello stesso tempo c’è una scarica di aggressività e un bisogno di tipo fisico-motorio”.

 

Facebooktwitterpinterestyoutubeinstagram

CONTATTACI
Per qualsiasi informazione o domanda
non esitare a contattarci

Facebooktwitterpinterestyoutubeinstagram

NEWSLETTER
Sign up for our newsletter and you will be always
updated on the Wellbe® initiatives and events

©2017 - Tutti i diritti riservati - Relax Drink Srl - P.IVA 04726890264 - Privacy Policy